P.S. medical Center


Vai ai contenuti

Menu principale:


Elettrostimolazione

Trattamenti

Uno dei metodi per raggiungere il benessere fisico si chiama elettrostimolazione e prevede l'uso di un apparecchio che stimola le fibre muscolari attraverso impulsi elettrici a bassa frequenza.
Le contrazioni fisiologiche imposte dall'elettrostimolazione consente ai muscoli, di acquistare volume, forza, resistenza e di bruciare le riserve di grasso localizzato.
Insomma con l'elettrostimolazione Ŕ possibile stimolare le fibre muscolari al pari dell'esercizio fisico.
╚ chiaro, comunque, che l'elettrostimolazione pu˛ agire solo su uno o due muscoli alla volta e quindi se Ŕ molto utile per riabilitare i muscoli di un arto immobilizzato in seguito ad infortunio, non pu˛ sostituire una seduta di allenamento ma solo integrarla validamente.
Bisogna anche sottolineare il fatto che l'effetto di dimagrimento non Ŕ causato dall'elettrostimolazione direttamente sul grasso ma bensý dall'effetto drenante che si produce nella zona del trattamento; inoltre Ŕ assolutamente consigliabile far seguire la seduta di elettrostimolazione ad un'attivitÓ aerobica.
╚ importante che l'apparecchio da utilizzare sia conforme alle normative CEE per gli apparecchi elettromedicali. Sconsigliamo l'uso di correnti monofasiche (si creano correnti di ioni da un polo all'altro all'interno del nostro corpo) se non ci si allena sotto controllo di un'istruttore o di un fisioterapeuta.

╚ controindicato l'uso degli elettrostimolatori nelle seguenti aree e situazioni :
Malattie acute
Febbre oltre i 38░
Malattie Infettive
Cancro
Malattie cardiache
Tumori dell'apparato digerente
Gravidanza
Testa
In presenza di gravi problemi alle articolazioni
Pazienti obbligati al riposo
Pazienti giudicati da fisioterapisti professionisti non adatti all'applicazione d'elettrostimolazioni EMS.
Ogni impulso elettrico di stimolazione muscolare, si caratterizza per: frequenza dell'onda: misurata in Hz (hertz)
larghezza dell'onda: misurata in Ásec (microsecondi)
intensitÓ: misurata in mA (milliampere)
I muscoli sono composti da una combinazione delle seguenti fibre:

fibre veloci tipo II b e II m ( fibre bianche) consentono le contrazioni rapide-resistenti, a metabolismo ossidativo glicolitico
fibre veloci tipo II a ( fibre bianche) consentono contrazioni esplosive e con metabolismo anaerobico
fibre lente tipo I (fibre rosse) resistenti, a metabolismo aerobico

I diversi programmi si differenziano per valore di frequenza in quanto le diverse fibre muscolari reagiscono diversamente a seconda della frequenza degli impulsi:

Muscoli Fibre Frequenza Ampiezza d'impulso Tempo di lavoro
Muscoli Bianchi
Muscoli Rossi
Muscoli Misti
Muscoli degenerati Tipo II b e II M
Tipo I a
Tipo I a e II a
80-120 Hz
25-50 Hz
60-80 Hz
25 - 40 Hz 200 - 350 ÁSec
200 - 350 ÁSec
200 - 350 ÁSec
250 - 300 ÁSec 0.5 - 5.5 ÁSec
10 - 20 ÁSec
5.5 - 10 ÁSec
15 - 30 ÁSec


Home Page | P.S.MEDICAL CENTER | Gli inestetismi | I Centri | Lo Staff | Dove Siamo | Dietologia | Medicina Estetica | Laser Terapia | Le Nostre Offerte | Contatti | I Trattamenti | Trattamenti | Mappa del sito


CENTRO SPECIALISTICO P.S.MEDICAL CENTER P.Iva 02416510424 | psacchi@tiscali.it

Torna ai contenuti | Torna al menu