Seleziona una pagina

Il corpo è il tempio dell'anima e preservarne salute e bellezza è un dovere.

ORARI APERTURA
Lun - Ven 9:00 - 20:00
Sab - Dom Chiuso

SEDE DI ANCONA
Tel e Fax 071.203.046
Cell Segr. 349.542.80.22

SEDE DI JESI
Tel e Fax 0731.568.76
Cell Segr. 333.479.59.74

Home » TRATTAMENTO IPERIDROSI ANCONA – JESI

TRATTAMENTO IPERIDROSI ANCONA – JESI

La Dott.ssa Patrizia Sacchi esegue ad Ancona e a Jesi (AN) il trattamento per l’iperidrosi. L’iperidrosi provoca l’ipersudorazione di alcune specifiche parti del corpo, causando imbarazzo e disagio al paziente che ne è colpito. Quando l’iperidrosi provoca un disagio tale da compromettere i rapporti sociali, è opportuno ricercare una soluzione che vada oltre al semplice uso di cosmetici “anti sudore” che non hanno un’efficacia comprovata.

CHE COS’È?

Con il termine iperidrosi si identifica l’eccessiva secrezione di sudore da parte delle ghiandole sudoripare, localizzate sotto le ascelle, le mani e il volto. Le cause scatenanti non sono ancora bene chiare, ma si “ipotizza che ci sia un ipertono del nervo simpatico del sistema nervoso, che determina uno stimolo eccessivo delle ghiandole sudoripare presenti nel derma, nella cute dei pazienti, determinando una eccessiva sudorazione”. Il sistema nervoso avverte un eccessivo aumento della nostra temperatura corporea che, inviando un segnale anomalo alle cellule sudoripare del corpo, provoca una eccessiva sudorazione. Il rimedio utilizzato dalla Dott.ssa Patrizia Sacchi è l’Infiltrazione di botulino. Il botulino blocca la trasmissione dell’impulso nervoso alla ghiandole sudoripare. Il risultato è temporaneo ma con una drastica riduzione della sudorazione.

INDICAZIONI

L’iperidrosi fa parte dei sintomi di una patologia chiamata iperidrosi secondaria o sintomatica. Le cause che possono portare ad una sudorazione eccessiva, che può essere diffusa su tutta la superficie corporea, sono:

  1. ipertiroidismo e altre disfunzioni del sistema endocrino;
  2. terapia ormonale del carcinoma prostatico o di altri tipi di tumori maligni;
  3. malattie psichiatriche;
  4. obesità;
  5. menopausa (anche da riferirsi ad un disequilibrio ormonale)
  6. ideopatica o essenziale quando non è legata a delle cause specifiche

Generalmente inizia nell’infanzia o nell’adolescenza e si protrae per tutta la vita. La localizzazione è più settoriale a livello palmare, ascellare e plantare. Ansia e nervosismo possono aggravare o scatenare un attacco di sudorazione, ma soltanto raramente è presente una patologia psichiatrica vera e propria. Questi pazienti spesso vengono definiti emotivi, ma in genere è il fenomeno della sudorazione eccessiva che genera imbarazzo e ansia, non viceversa. Anche in presenza di disturbi psicologici/psichiatrici, l’iperidrosi tende ad aggravare l’instabilità emotiva.

ZONE DA TRATTARE

  1. palmo delle mani e dei piedi
  2. ascelle
  3. inguine
  4. volto
COME SI EFFETTUA IL TRATTAMENTO

Il Botulino blocca temporaneamente la produzione di acetilcolina, il composto chimico coinvolto nella trasmissione degli impulsi nervosi alla ghiandola sudoripara. In questo modo manca alla ghiandola il catalizzatore dell’impulso e la produzione di sudore viene limitata. Il trattamento solitamente viene realizzato dopo la visita della Dott.ssa Sacchi, in quanto non richiede una preparazione specifica. La seduta, della durata media di 15-30 minuti, è praticata in ambulatorio senza anestesia e consiste nell’infiltrazione superficiale di Botulino tramite un sottilissimo ago. I punti di infiltrazione coprono uniformemente l’area interessata.

PRECAUZIONI

Si consiglia di non fare esercizio fisico o andare a saune e vasche idromassaggio due ore dopo il trattamento. Se il trattamento è effettuato sulle mani, è opportuno evitare il contatto con ciò che potrebbe provocare infezione.

EFFETTI COLLATERALI
  1. Modesto gonfiore delle parti trattate per 3-5 ore
  2. Raramente piccoli lividi nei siti di iniezione
  3. Torpore per alcune ore a livello di mani e piedi
  4. Dolenzia nei siti di iniezione
EVENTUALI RISCHI

Nessun rischio per la salute.

CONTROINDICAZIONI
  1. gravidanza;
  2. terapia con aminoglucosidi (limitano l’efficacia della TB);
  3. diagnosi di malattia neuromuscolare (miopatia, miastenia, SLA): in questi pazienti vanno utilizzati dosaggi ridotti.
RISULTATI

I risultati ottenuti dalla Dott.ssa Sacchi, nel trattamento dell’iperidrosi, si manifestano 48-72 ore dopo la seduta e durano in media 9 mesi a livello delle ascelle e 5 mesi a livello di mani e piedi.

TRATTAMENTI COMBINATI/ASSOCIATI

Un rimedio alternativo alla tossina botulina per l’ iperidrosi è l’intervento chirurgico di rimozione delle ghiandole sudoripare.

 

Se vuoi saperne di più sul TRATTAMENTO PER IPERIDROSI vieni a trovarci ad Ancona in via Villafranca, 4 (AN) – oppure a Jesi in via Roma, 67 presso gli studi della P.S Medical Center dove esercita la Dott.ssa Patrizia Sacchi. Oppure puoi contattare i numeri delle segreterie ad Ancona 071.20.30.46 oppure 349.5428022, Jesi 0731.56.876 oppure 333.47.95.974. Se preferisci è possibile contattarci direttamente tramite la pagina contatti compilando l’apposito presente.

PRODOTTI PER IL VISO

 

 

Prenderti cura della tua pelle con la linea viso della Dott.ssa Patrizia Sacchi.
 

GUARDA

PRODOTTI PER IL CORPO

 

 

Prenderti cura del tuo corpo con la linea della Dottoressa Patrizia Sacchi.
 

GUARDA

RICHIEDI INFORMAZIONI